Mass Effect 3 annunciato ufficialmente

13 12 2010
N7 Logo

Lustrate gli spallacci.

Sapevamo che era una trilogia, sapevamo che il target di pubblicazione era fine 2011, ma nonostante tutto non possiamo che essere contenti dell’annuncio ufficiale fatto agli Spike Video Game Awards: Mass Effect 3 ha come target release date le “holiday season 2011”.

Tutto ciò che rimane da fare è aspettare e sperare in meglio. Da parte mia cercherò di evitare ogni trailer possibile e immaginabile in quanto odio gli spoiler, ma una notizia devo darvela (tanto la leggereste da qualche altra parte :P): dalle immagini mostrate nel trailer sembra che parte dell’azione si svolgerà sulla nostra amata terra!

Incrociamo l’incrociabile!

Fonte: GameSpy.

Annunci




The Elder Scrolls V: Skyrim annunciato ufficialmente

13 12 2010

Siamo agli Spike Video Game Awards, quando Todd Howard decide di annunciare ciò che molti aspettavano da tempo: il prossimo capitolo della saga Elder Scrolls sarà probabilmente ambientato nella fredda provincia di Skyrim, si avrà a che fare con i draghi e si parla di un eroe chiamato Dovahkiin.

Skyrim

A sorpresa il trailer dell’annuncio rivela anche l’ambita release date. La data di pubblicazione sarà l’11.11.11, ovvero l’11 Novembre del 2011, poco meno di, guarda un po’, 11 mesi di attesa! Se questa sia o meno una buona notizia lo scopriremo quando metteremo le mani su questo nuovo capitolo. Quello che è certo è che bethesda ha la possibilità di tirar fuori un vero capolavoro.

Ad ogni modo una (certamente) buona notizia c’è: il buon Todd ha anche annunciato che questa volta (al contrario dei due precedenti capitoli, Oblivion e Morrowind) il gioco si baserà su una tecnologia interamente sviluppata da Bethesda Softworks, quindi con un po’ di fortuna riusciremo a liberarci delle animazioni legnose che sono diventate quasi un simbolo (negativo) della serie.
Onestamente quello che mi lascia un po’ incuriosito è il fatto che Bethesda non abbia deciso di utilizzare l’id Tech 5, ma staremo a vedere se è stata una buona scelta.

Fate dunque partire i timer e gustatevi il trailer (dalla musica spettacolare).

 

Fonte: GameMag.





The Elder Scrolls V in lavorazione avanzata?

24 11 2010

Sono solo rumor chiaramente, ma è altrettanto chiaro che Bethesda non avrebbe mai lasciato morire una serie di così grande successo, e oramai sono passati quattro anni dall’uscita del quarto capitolo della serie, Oblivion.
La fonte originale è Eurogamer che tra le altre cose si “lascia sfiggire” termini come “Dragon Lord” e “The Blades”, oltre al fatto che la fase di doppiaggio dovrebbe iniziare a breve.
Sempre la stessa fonte afferma che questo capitolo dovrebbe essere, cronologicamente parlando, un seguito di Oblivion, e che Bethesda potrebbe fare l’annuncio ufficiale in poco tempo.

Dal canto mio spero chiaramente che il rumor si riveli fondato, che Bethesda faccia tesoro della tecnologia acquisita assieme a Id Software e che finalmente si possa avere a che fare con dei personaggi profondi e ben caratterizzati.

 

Fonte: Gamespy





Dragon Age: Ultimate Edition

1 10 2010

E’ stata annunciata qualche istante fa la Ultimate Edition di Dragon Age, RPG dell’anno 2009, che conterrà Il gioco originale, L’espansione “Awakening” e tutti i DLC al prezzo di 59.99$ (invece che 114& !!!).

Dal sito Bioware ecco i contenuti dettagliati dell’edizione

ATTENZIONE: PICCOLI SPOILER

image of Morrigan

Dragon Age è colmo di personaggi ben delineati.

~ Dragon Age: Origins
Discover the groundbreaking RPG, winner of more than 50 awards including more than 30 ‘Game of the Year’ awards. You are a Grey Warden, one of the last of a legendary order of guardians. With the return of mankind’s ancient foe and the kingdom engulfed in civil war, you have been chosen by fate to unite the shattered lands and slay the archdemon once and for all. Explore a stunning world, make complex moral choices, and engage in bone-crushing visceral combat against massive and terrifying creatures.

~Awakening Expansion Pack
The story of the Grey Wardens continues as you are named Commander of the order. As your first duties you have been entrusted with rebuilding the order as well as uncovering the secrets of the darkspawn and how they managed to endure. Fight new enemies, learn new skills and spells, and explore an all-new area of the world, Amaranthine.

~All Seven Content Packs
The Stone Prisoner
Warden’s Keep
Return to Ostagar
The Darkspawn Chronicles
Leliana’s Song
The Golems of Amgarrak
Witch Hunt

Quindi signori, chi di voi non ha ancora assaggiato questo Capolavoro ora non ha più scuse!





Ron Gilbert e Tim Schafer di nuovo in coppia

28 09 2010
Question Mark

Who knows..

I due autori sono conosciuti come mostri sacri nel campo dei videogames e nello specifico in quello delle avventure grafiche: insieme hanno dato vita ai primi due capitoli di Monkey Island, mentre separatamente ci hanno regalato capolavori del calibro di Grim Fandango e Total Annihilation (!!!).

La notizia interessante è che i due cervelloni si sono riuniti (dopo che molti anni fa le loro strade si divisero) e pare che stiano lavorando ad un nuovo concept: “È dedicato ai fan delle vecchie avventure grafiche”.

Non ci resta che sperare bene!

Fonte: HW-Upgrade





Beasts and Bumpkins

21 09 2010
Beasts and Bumpkins screenshot

Uova e pane per tutti!

 

Genere: RTS \Gestionale
Sviluppatore: Worldweaver Productions.
Pubblicazione: EA Games.

Ecco un pezzo d’annata. Questo gioco pubblicato nel lontano 1997 ha fatto sorridere molte persone con il suo umorismo e il suo stile.

Beasts and Bumpkins vi mette al comando di un villaggio medievale di contadini e campagnoli, dopo che siete stati ingiustamene esiliati dal Re e privati di tutti i vostri possedimenti. L’obiettivo di ogni missione è innanzitutto quello di far prosperare tale villaggio tramite la costruzione di strutture civili quali case, pozzi, fornai o fattorie, e poi difendersi da attacchi di zombie, ritrovare oggetti leggendari, eliminare un villaggio nemico. Insomma chi più ne ha più ne metta.

Ciò che mi spinge a recensire Beasts and Bumpkins è il gameplay, piuttosto originale, che lo caratterizza: i comandi sono gli stessi di un qualsiasi gioco di strategia in tempo reale (C&C, Warcraft 2 e Starcraft erano ancora giovani a quei tempi), ma non è possibile generare unità direttamente. Se il villaggio prospera e ci sono case in abbondanza allora saranno i contadini stessi a decidere di procreare, e lo faranno in maniera più che esplicita.
Questa singola caratteristica basta, da sola, a rendere il gioco originale in quanto indipendentemente dall’obiettivo della missione sarà necessario tenere sotto controllo il villaggio, assicurandosi che la popolazione aumenti in modo da poter supportare eventuali forze di attacco o difesa, che la popolazione sia felice in modo che non si trucidino tra di loro.
Costruendo edifici e spedendoci all’interno gli abitanti del villaggio sarà possibile ottenere le unità di cui abbiamo bisogno per proseguire con le missioni: nella chiesa potremo addestrare un prete, utile per sotterrare i corpi dei deceduti ed eliminare quindi la peste, nella prigione potremo addestrare il lanciere, che girando per le strade manterrà l’ordine pubblico, nel palazzo del villaggio addestreremo un esattore e così via.

Beasts and Bumpkins screenshot

Forse troppe uova?

Nel gioco è presente un rudimentale ciclo giorno/notte che segna anche il passare delle stagioni, importanti in maniera specifica per la semina e la raccolta del grano.

Le meccaniche di gioco sono legnose e l’interfaccia è ben poco reattiva, e in definitiva se giocato oggi Beasts and Bumpkins non lascerebbe di certo il segno su nessuno. Ciononostante all’epoca l’atmosfera che creava era molto coinvolgente.

Pregi:

  • Originale.
  • Crea una certa atmosfera.

Difetti:

  • Piuttosto legnoso.
  • E’ invecchiato velocemente e male.

Nota: il gioco funziona anche sui moderni sistemi operativi (Windows xp e 7). Tutto ciò che è necessario fare è impostare la compatibilità del setup prima di lanciarlo, e poi la compatibilità dell’exe stesso.





Quasi nessuno gioca più agli FPS su pc

21 09 2010

Questo è quanto afferma Kudo Tsunoda, Direttore Creativo della divisione Kinect di Microsoft.
“Halo ha fatto uno straordinario lavoro nel creare uno sparatutto in prima persona esclusivo per le console, e ormai quasi nessuno gioca più agli FPS su PC. E pensare che gli sparatutto si sono evoluti inizialmente su PC, con persone che hanno cercato a lungo di produrre porting da PC a console.”

Che volete che vi dica. “MAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAAHAH” va bene?

Il mondo sta andado a banane …

Fonte: Games-Village